Castelbuono e Pollina, paesi della manna


Appena superato il bivio per Pollina lo sguardo spazia libero e tra le dolci colline punteggiate da sparute casette per le vacanze estive si adagia Castelbuono.
A pochi chilometri dal mare, Castelbuono nasce ai piedi delle Madonie in una piacevolissima vallata abitata già nel neolitico e ricca di memorie greche, romane, arabe e bizantine. Una passeggiata attraverso il centro storico è l'occasione per apprezzare il pittoresco intrico di vie e viuzze del borgo medioevale e per ammirare i tanti edifici civili e religiosi, testimonianze del dinamismo culturale nei secoli.

La tradizione artigianale

La vivacità di Castelbuono è ancora oggi testimoniata dalla presenza di numerose attività artigianali: molto rinomati sono i lavori in legno e quelli in ferro battuto. Tali lavori si rifanno spesso alla produzione di oggetti antichi quali cesti, "coffe" (antica sacca), "maiddra" (contenitore in legno per impastare il pane) sia oggetti moderni: lampadari, sculture, pannelli incisi, pezzi d'arredamento, ecc.. Molto richiesti sono gli oggetti in ferro battuto come fioriere da balconi ed interni, ringhiere, letti, tavoli da salotto, ecc.. Particolare riguardo merita l'artigianato femminile: i ricami, i merletti e i lavori in tessitura. I ricami sono di preziosa fattura e i più caratteristici sono il quattrocento, il cinquecento, il rinascimento ed il norvegese. La lavorazione dei merletti comprende il tombolo, il filet, il chiacchierino ed il macramè. I ricami sono eseguiti con molta raffinatezza, adoperando anche fili d'oro, e si ammirano soprattutto all'interno delle Chiese.

Le tipicità gastronomiche

La gastronomia castelbuonese incanta non solo per la bontà delle sue specialità, ma anche per la varietà. Ogni produttore, infatti, offre un paniere di prodotti alimentari unici, frutto di una tradizione culinaria strettamente legata al territorio. Nell'ambito della rivalutazione della dieta mediterranea un ruolo sempre più centrale sta assumendo l'olio extra vergine di oliva. I migliori oli castelbuonesi sono catalogabili come fruttati leggeri o di media intensità e vengono ottenuti per estrazione meccanica di olive sane e raccolte con metodo tradizionale al giusto grado di maturazione. Da tempo, inoltre, la gastronomia castelbuonese si è specializzata nella preparazione di piatti a base di funghi, le cui diverse specie sono presenti nei boschi madoniti. Amplia il quadro gastronomico particolari tipi di insaccati di carne bovina e suina di animali locali. Chi apprezza i formaggi non può non assaggiare il pecorino, uno dei formaggi più antichi tra quelli prodotti in Sicilia e nelle Madonie. Il caciocavallo è ancora oggi realizzato artigianalmente dalle mani esperte dei casari locali che si tramandano verbalmente da generazioni le antiche tecniche casearie.

[..le notizie storiche sulla manna]